giovedì, dicembre 07, 2006

Qualcosa è cambiato


Sono così impaziente che non riesco a dormire. Non riesco a chiudere gli occhi e vedere solo il buio sulle palpebre; ci vedo immagini che mi tengono sveglia e mi fanno trepidare.
Erano anni che non mi succedeva di non vedere l'ora che passi la notte per arrivare al giorno successivo nel più breve tempo possibile. Erano anni che non preparavo così minuziosamente ogni particolare per il domani già dalla mattina. Erano anni che non sentivo questo entusiasmo e questa attesa. O forse non li avevo mai sentiti. Di certo mai così. Mai con questa stessa consapevolezza.

Qualcosa è cambiato, qualcosa che non so spiegare, che non riesco ancora a capire del tutto.


Listening to:
Male in polvere - Afterhours

Etichette:

6 Comments:

Blogger Enzo said...

Strani sintomi... ;)

07 dicembre, 2006 01:58  
Blogger Fabrizio said...

Ti consiglierei una visita allo studio del Dr. House! :P

07 dicembre, 2006 10:32  
Blogger Alessandro said...

Certi sintomi li provo anch'io di tanto in tanto; e credo che la malattia sia la stessa e sia pure meglio non chiedere al Dr. House che tanto preferiamo restare malati... in bocca al lupo... ;)

07 dicembre, 2006 11:06  
Blogger stefano said...

...allora che questo domani sia ancora piu' bello di come te lo aspetti, baci.

07 dicembre, 2006 12:53  
Anonymous Peppe said...

Beh... non ti sarai mica innamorata???
bah, sai tu!! ;*

07 dicembre, 2006 14:27  
Blogger Maria (a.k.a. LaMusa) said...

Ma che cavolo andate pensando!!!
No, è solo voglia di vivere. Mi mancava da qualche anno a questa parte. Mi ero persa in una serie di giornate tutte uguali e monotone, mentre qui ogni giorno c'è qualcosa di nuovo da scoprire, nuove persone da incontrare, posti nuovi da cui passare, cose nuove da vivere...
E' sempre tutto così sorprendente e bello. E poi ho trovato delle buone amiche. Sì, lo so, magari sembrerà prematuro definire amica una persona che si conosce da poco più di due mesi, ma sento dei legami e delle affinità forti e credo che non rimarrò delusa...almeno lo spero. E' come se in qualche modo il mio corpo mi stia comunicando che ho fatto la scelta giusta, che era giunto il momento di lasciare casa e di vedere se riuscivo a cavarmela per conto mio con le piccole cose quotidiane. Non credevo che ne sarei stata capace così bene, eppure...ed è questo in fin dei conti che mi rende felice! Adesso so che valgo un po' di più di quanto credessi e affronto ogni nuovo giorno col sorriso e voglia di fare...

07 dicembre, 2006 17:15  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home