lunedì, maggio 21, 2007

Trasparente

Forse sono invisibile. Senza dubbio dev'essere così, perché credo mi si legga in faccia che non sto bene e se qualcuno riesce a non notarlo significa che non mi vede affatto, nonostante io sperassi che questa volta fosse diverso. C'è evidentemente qualcosa che non va in me. Sono troppo comune, troppo ordinaria e tutti preferiscono scansarmi piuttosto che sporcarsi le mani sfiorandomi, come si fa con una cosa banale e di cattivo gusto che viene lasciata in disparte, dimenticata in un angolo, per paura che corrompa la nostra immagine pubblica. Avrei voluto che questa volta si mettesse fine per sempre a questo mio destino di esclusione, ma ancora una volta devo tristemente constatare che i miei desideri hanno come unica possibilità quella di schiantarsi a folle velocità contro un muro per finire spappolati.

Listening to:
Down by the water - PJ Harvey

Etichette:

1 Comments:

Blogger stefano said...

Ti dico quello che è successo a me una volta in cui mi sentivo esattamente così. Sono andato da una mia amica, di quelle che dovrebbero notare ancora più degli altri quello che ti si legge in faccia invece niente e quando le ho chiesto perchè non mi aveva chiesto come stavo,che avevo, lei mi ha risposto che aveva avuto paura di chidermelo, perchè quando qualche volta lo aveva fatto s'era sentita ferita da quello che avevo risposto... lo so, si sta male... baci

22 maggio, 2007 00:53  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home