mercoledì, maggio 23, 2007

Softness

Vacillo e recedo. Come sempre.
Continuo a soffrire di questa dannata malattia del desiderio che mi fa cambiare idea ogni volta che decido di prendere una risoluzione positiva per il mio stato psico-fisico. Anche perché tra me e la lucidità si frappone sempre qualcuna di quelle inezie così insignificanti per i più, ma tanto gradite e piacevoli per me. Questi piccoli particolari mi ricacciano indietro, nella mia penombra fantasmatica.
Schiava della mia ipertrofia mnesica evoco all'infinito gli episodi e mi anestetizzo ripensando solo al bello, a tutti quei frammenti che serbo gelosamente e che sono il mio indispensabile viatico in questo cammino accidentato e senza una meta certa.

Listening to:
Aspettando l'estate - Franco Battiato

Etichette:

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home