domenica, gennaio 10, 2010

E' finita la festa

Perché quando hai (legittimamente) la luna di traverso all'improvviso "no" diventa una risposta inaccettabile? Perché devi anche spiegare, approfondire e sentire i commenti apprensivi quando in fondo vorresti solo non vedere nessuno, sprangare la porta della stanza, lasciare la tapparella giù e dormire per dimenticare d'esistere? Non è sorprendente che mi venga da pensare che in certi casi la solitudine non sia mai abbastanza.

Quando uscirò mi converrà non passare sotto balconi e finestre; visto l'andazzo m'aspetto che mi cada sulla testa un bel vaso di terracotta con terriccio e pianta annessi. Non è che voglia fare la melodrammatica, solo mi secca enormemente d'essere ripiombata d'un balzo nel consueto cliché secondo cui qualsiasi cosa nella quale io sia coinvolta (anche marginalmente) non possa far altro che andare per il verso storto...


P.S. Dopo tanto tempo ho partorito ben due post in due giorni, sarà un caso?

Etichette: , ,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home