venerdì, agosto 14, 2009

Ricorrenze

"You sit there in your heartache
Waiting on some beautiful boy to
save you from your old ways
You play forgiveness
Watch it now ... here he comes!

He doesn't look a thing like Jesus
But he talks like a gentleman
Like you imagined when you were young..."

Ho rimesso in sottofondo il pezzo che non riuscivo a smettere di ascoltare al tempo in cui potevo solo sognare e sperare che accadesse tutto quello che è successo negli ultimi otto mesi, per ricordarmi di quelle prime sere in cui l'incoscienza e l'esaltazione non erano ancora state sommerse da cumuli di paure e non era stata versata neppure una lacrima, e senza pensare al futuro mi godevo la gioia pura dell'incontro migliore che avessi mai fatto e ripensavo a quel pomeriggio appena trascorso, a quella mano ferma sul volante, a quel senso improvviso e inspiegabile di confidenza e familiarità.

Otto mesi sono passati da quell'istante insieme pericoloso e miracoloso in cui aprendo lo sportello di una macchina deviai la traiettoria del mio destino e fui sopraffatta da una dolcezza lancinante. Otto mesi e sembrano otto secondi.

Listening to:
When you were young - The Killers

Etichette: ,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home