martedì, marzo 02, 2010

Frammenti

Essere qui e non essere qui. Raccattare le briciole perché il pane non è mai per me. Deglutire, ricacciare tutto dentro. Fare silenzio, non disturbare. Sentire io sola le cose, non essere certa che siano così e morire dalla paura d'avere, invece, ragione. Ammazzare le ore e i giorni, immaginare, pregustare i momenti e poi infrangermi contro la realtà. E aspettare, aspettare, sempre e solo aspettare.

Listening to:
Da un momento all'altro - Marco Parente

Etichette: ,

4 Comments:

Blogger stefano said...

Ciao Mari. E' un po' che non ti commento ma questo post mi fa venire voglia di farti compagnia. Un bacino...

06 marzo, 2010 23:11  
Blogger Fabrizio said...

... però, dai, a volte vale proprio la pena aspettare.

09 marzo, 2010 17:55  
Blogger Maria said...

A volte sì.
E, a proposito di attese, ho lasciato il tuo commento qua a languire per un bel pezzo prima di vederlo e pubblicarlo; scusa Fab!

15 marzo, 2010 23:58  
Blogger Fabrizio said...

No problem! :-)

16 marzo, 2010 19:17  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home