lunedì, dicembre 24, 2007

Natale...

Occhi vitrei e rigor mortis. Verde, luci a neon, piatti di pastina scotta e odore di ospedale. Il periodo dell'anno che amo di più, travolto da una valanga. Dispiaceri che provo a metabolizzare ed altri ai quali mi preparo.
Non ho davvero niente da festeggiare.

Etichette: , ,

11 Comments:

Anonymous Enzo said...

Condivido. Un abbraccio!

24 dicembre, 2007 18:45  
Anonymous Anonimo said...

non sei l'unica ad essere trascinata dalla valanga...una vasata e un sorriso
aura

25 dicembre, 2007 01:13  
Anonymous Anonimo said...

Io festeggio il fatto di conoscere persone speciali come te.... Un bacione Mimmo

25 dicembre, 2007 14:10  
Anonymous Anonimo said...

ahahahahahahahhahahah!!!!!!!!!!!!!

26 dicembre, 2007 01:38  
Blogger Danilo said...

Non hai fatto alcun dispetto eliminando il mio blog dalla lista dei tuoi amici bloggers...E non fai nessun dispetto inserendo vari messaggi subliminali e sottintesi...disseminati qua e la in questo blog. Non sono io quello che critica gli altri, nascondendosi dietro il blog.

26 dicembre, 2007 01:53  
Anonymous Anonimo said...

Mi aggiungo alla lista di quelli che stanno trascorrendo un Natale sfigato...tuttavia lotto contro la forza di gravità che in tutti i modi cerca di portare verso il basso gli angoli della mia bocca...bacio, valina

26 dicembre, 2007 11:26  
Blogger Maria (a.k.a. LaMusa) said...

Chi crede che il fatto che la mia gatta sia morta e che mia nonna si trovi ricoverata in ospedale siano cose risibili non merita di essere commentato, eppure, non posso esimermi dal manifestare una grandissima amarezza per la cosa. Da tempo mi sono mantenuta fedele al mio proposito di non pubblicare i commenti anonimi, ma questo meritava di essere mostrato qui, a testimonianza della stupidità del suo autore. Gioire e ridere dell'infelicità degli altri è quanto di peggio si possa fare.

26 dicembre, 2007 11:36  
Blogger Danilo said...

Mi sembra il caso di ribadire un concetto: mi fai solo un favore non rispondendomi. Tanto se avessi inviato una mail l'avrei cancellata senza leggerla...E poi ribadisco: Che nessuno si permetta più di insultare me o mia madre!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Avete creato un pandemonio, solo perchè ero depresso. Avevate solo bisogno di un pagliaccio. E me infischio se non pubblichi questo commento. E non credere di essere chissà chi, snobbandomi attraverso le non risposte. Con questo ho concluso. Ah un'ultima cosa: Lasciatemi in Pace!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

26 dicembre, 2007 16:12  
Anonymous Perplesso said...

Io non ne so nulla, ma alcuni dei commenti a questo post mi sembrano un po' fuori luogo: che c'entrano?

26 dicembre, 2007 20:16  
Anonymous Alessandro said...

mi unisco al commento dell'utente perplesso
Ti abbraccio forte...

26 dicembre, 2007 20:55  
Blogger stefano said...

Resisti, dolce Maria. Ti voglio bene...

27 dicembre, 2007 11:49  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home