venerdì, giugno 09, 2017

È stupefacente come, a volte, ciò che temiamo possa distruggerci, in realtà ci liberi. Gli eventi ai quali guardiamo con paura, sperando che mai e poi mai accadano, quando effettivamente si verificano in alcuni casi regalano un senso di sollievo. Credevamo di non poter sopravvivere, invece siamo qui e stiamo meglio di quanto pensassimo. 

È l'effetto del "lasciare andare". Perdere qualcosa, rinunciare, abbandonare sono tutte forma di cambiamento. E il cambiamento libera dai cascami del passato, che - perfino quando sono memorie felici - ci ancorano, ci congelano in un tempo soggettivo sospeso, mentre il tempo oggettivo scappa e noi non facciamo nulla affinché non sia invano. 

Quando le nostre paure si concretizzano, ci alleggeriamo da un peso. Il peggio è arrivato, ma il tempo non si è fermato, la vita non è finita. Ci siamo. Ci siamo ancora. 

Listening to: 
Slow show - The National

Etichette: ,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home