giovedì, febbraio 01, 2007

"Come fuggono le ore da qui"

Il tempo trema a cavallo della lancetta dei minuti. Si sposta sempre in avanti, senza tentennamenti, senza ripensamenti e senza rimpianti per quanto si è lasciato alle spalle. Ma poi trona sempre sullo stesso settore del quadrante, eppure non è più lo stesso tempo. E nel suo percorso a spirale travolge le cose e le persone. Inermi vittime di un'entità impalpabile e convenzionale. Ostaggi della sua corsa infinita con una lama di rasoio puntata dritta contro la gola. Una lama scintillante a forma di lancetta.
Listening to:
Stelle buone - Cristina Donà

Etichette:

1 Comments:

Anonymous stefano said...

Questo fingere d'andare avanti e invece tornare sui propri passi ripetendo gli stessi gesti mi suona. Trasformare la lama in lecca lecca, ecco cosa vorrei... baci...

02 febbraio, 2007 18:45  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home