mercoledì, aprile 02, 2008

Con l'acqua alla gola

Latito. Da qui. Da me stessa. Troppi doveri che incombono e una misera quantità di tempo per far tutto. Vorrei aver il tempo di scrivere, di leggere per diletto, di dormire a sufficienza. Vorrei poter discorrere delle imminenti elezioni e seguire attentamente i dibattiti in TV.
Vorrei che le scadenze non fossero così pressanti...

Listening to:
Rampe di slancio - Marco Parente

Etichette: ,

1 Comments:

Blogger pmor said...

...spesso mi capita di pensare che rinuncerei volentieri a parte del mio stipendio per "comprarmi" un po' del mio tempo, che gli obblighi della quotidianità ci rubano...ogni giorno di più...ciao

07 aprile, 2008 10:12  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home