martedì, marzo 11, 2008

A volte ritornano


"... E dirò di più,
urliamo anche ti amo a Ciarrapico.
L'attuale presidente della Roma.
E non si capisce come abbia fatto,
lui vendeva il pesce,
c'ha una fedina penale lunga così.
Poi ha conosciuto Andreotti,

è diventato il re delle acque minerali,
ha avuto un prestito da Calvi di 39 miliardi
con cui ha comprato la Fiuggi.
E adesso è il personaggio del giorno
e ha fatto firmare la pace

tra Berlusconi e De Benedetti.

Allora gridiamogli ti amo.
Ti amo Ciarrapico.

Ti amo per quello che hai fatto,

ti amo per l'emissione di assegni a vuoto,

ti amo per la pubblicazione...
per le pubblicazioni oscene,
questo è amore,

e allora lui ha dato amore a noi

e noi gliene diamo a lui.
Urliamogli tutti ti amo Ciarrapico!
One, two, three, four!
Ti amo, ti amo Ciarrapico!

Ti amo Ciarrapico! Ma come no?
Dai in coro: ti amo, ti amo!

Ti amo, ti amo sì ti amo!"


(Sabbiature - Elio e le Storie Tese)



Signore e signori, questa è la destra italiana.
Ma tanto, come da copione, è già stato rettificato tutto e La Repubblica è stata accusata di aver travisato le parole di Ciarrapico.

Del resto, cos'altro ci si sarebbe dovuti attendere da un quotidiano di pericolosi COMUNISTI! Cribbio!!!

Etichette: , , , ,

5 Comments:

Blogger ratatouille said...

il travisamento di repubblica è la connotazione negativa del fascismo,
non il fatto che il ciarra sia un fascistone del cazzo.
d'altronde in un paese dove la povertà è peccato
ed infatti gli operai votano lega o pdl perchè il paddrone non esiste più e l'imprenditore fa solo l'interesse dei lavoratori,
in effetti che male c'è ad essere fascisti ed essere nostalgici del bel tempo che fu quando i treni erano puntuali ed i negri stavano al loro posto?

11 marzo, 2008 14:29  
Anonymous Fabrizio said...

Rettifico: di Repubblica si dice che è un giornale Socialista scritto da Comunisti. O viceversa.

11 marzo, 2008 14:35  
Anonymous Alessandro said...

Quando anni fa (intorno ai 12 anni...) ascoltai per la prima volta Sabbiature degli Elii non capii quel pezzo e neppure il perché iniziassero con una finta Cassonetto né perché alla fine ci fosse Mollica che ci parlava sopra intervistando Ricky Gianco. Anni dopo vedendo il video di quella esibizione al Concerto del Primo Maggio capii molte cose...

12 marzo, 2008 11:34  
Blogger Fabrizio said...

Chiedo scusa per il clamoroso off-topic. Ma EELST non avevano espresso vicinanza ideologica a Forza Italia? Ed erano seri.

Lessi questa cosa, se non piglio cantonate, in una intervista. Forse Sabelli Fioretti?

12 marzo, 2008 23:32  
Blogger Maria (a.k.a. LaMusa) said...

No, Fab, ti prego, non me lo dire! Se fosse vero potrei morirne!!!

13 marzo, 2008 12:24  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home