martedì, gennaio 13, 2009

Una bella serata

Immaginatevi la scena: cerottino di quelli che aiutano a respirare attaccato al naso (perché con gli spray nasali a suo tempo rischiai di ammazzarmi ignorando colpevolmente il fatto che non dovrebbero essere usati per più di tre o quattro giorni consecutivi), pigiama e plaid di pile buttato sulle spalle in stile profugo/terremotato del Terzo Millennio. Come sottofondo un incessante, fastidioso e, diciamoci la verità, anche un po' stomachevole rumore, di quelli che si emettono solitamente tirando su con il naso quando si ha una narice tappata (o tutt'e due, non poniamo limiti alla Provvidenza): una via di mezzo tra la pernacchia e il risucchio. Affascianate, vero?

Listening to:
Sparring partner - Paolo Conte

Etichette: ,

9 Comments:

Blogger Fabrizio said...

Benvenuta nel mio mondo... non so se hai ricordo del fatto che alle superiori avevo sempre il raffreddore. Beh, a brave mi opero per un setto nasale deviato anche se sono più che convinto che ho dei residui di adenoidi! Ti farò sapere ;)

Notte... cavolo è l'una e passa!

14 gennaio, 2009 01:09  
Blogger Maria (a.k.a. LaMusa) said...

Sì, mi ricordo. Però la storia del setto nasale deviato che ti fa venire il raffreddore mi sembra quanto meno fantascientifica. Che dia difficoltà respiratorie è indubbio, ma può farti venire in continuazione il raffreddore? Io direi di no. Ma chi ti ha consigliato l'operazione ha mai valutato l'ipotesi che tu abbia una rinite cronica?

Tornando a me, in realtà non è che consideri l'avere il naso chiuso una malattia invalidante, è solo che la fase acuta di questo raffreddore è iniziata il primo gennaio e non accenna a passare...

14 gennaio, 2009 10:10  
Blogger Fabrizio said...

Raffreddore è il termine meno nobile per indicare una rinite virale da picoRNAvirus. Per cui la risposta è: si, se il naso non funziona a dovere (setto, polipi, turbini, malformazioni) una volta che il virus entra nel suo ciclo riproduttivo è difficile toglierlo. Ti lascio perdere i dettagli ;)

Siccome i virus della famiglia che ti ho citato sono termolabili nei casi estremi, come il mio, il raffreddore passa soltanto in estate, quando posso letteralmente cuocermi sotto il sole.

Visto che, anche per te, non accenna a passare hai mai fatto una visita otorinolaringoiatrica? Allergie? Se può consolarti parti in vantaggio per la diagnosi: non è lupus, non è mai lupus! :)

14 gennaio, 2009 17:44  
Blogger Maria (a.k.a. LaMusa) said...

Interessante, sai che non credevo fosse così? Mi rimangio il commento precedente.
Comunque, il lupus è davvero una malattia terribile, per cui è molto consolante che il responso di una diagnosi non sia (quasi) mai quello!

14 gennaio, 2009 20:10  
Blogger Fabrizio said...

È una malattina indescrivibile, perfino nelle sue forme meno cattive. Credo che i co-writers di D.Shore hanno voluta esorcizzarla nel modo comico che conosciamo, mediante le battute di House, proprio perché la conoscono "dal vivo".

14 gennaio, 2009 21:57  
Blogger Bucaniere_Melee said...

Malataaaaaa.... Ti serve il brodino ristretto di pollo? :-D

15 gennaio, 2009 22:39  
Blogger Maria (a.k.a. LaMusa) said...

Ti ringrazio, ma più che il brodo di pollo in questo momento mi servirebbe una voce, (se ne hai una che ti avanza...), visto che la mia si è data alla macchia. Il raffreddore è finalmente "migliorato", ma adesso mi sono venute tosse e raucedine...

16 gennaio, 2009 18:28  
Blogger Bucaniere_Melee said...

Sciarpa di lana, tisane con miele, aerosol anche con sola acqua distillata, caramelle balsamiche senza zucchero, berrettino di lana, un buon libro ed un letto caldo - clado. Che ne dici "Affrettati lentamente"?

17 gennaio, 2009 01:06  
Blogger Maria (a.k.a. LaMusa) said...

Bleah, il miele no, mi fa schifo! Per il resto sono tutti consigli che posso seguire. Nel frattempo sto prendedo il Fluimucil: ho iniziato la cura da due giorni e già noto un certo miglioramento.

17 gennaio, 2009 12:10  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home