giovedì, maggio 03, 2007

Mismatch

Ogni volta che i tempi sembrano maturi e le cose sono tutte al loro posto, ecco che arriva inaspettata la notifica di un'ulteriore proroga dei termini. Sonora e violenta come uno schiaffo. Patisco questo centellinare la sentenza definitiva, che mi fa sospirare ogni sillaba e pasce ansie e tremori. Preferirei la solennità di una sconfitta certa a questo estenuante fare e disfare e rifare e disfare nuovamente. Un passo avanti ed uno indietro, per rimanere sempre allo stesso punto e illanguidire nell'immobilità e nell'impotenza di chi, in due ipotesi su tre, ha tutto da perdere.

Listening to:
Out of time - Blur

Etichette:

2 Comments:

Blogger Fabrizio said...

Questo post potrei averlo scritto io.

05 maggio, 2007 19:15  
Anonymous Ufic said...

Troppo poco tempo per frequentare i blog.
Troppo tempo passato per poter dire tutto in un commento.

Scrivimi via mail, se ti va: marcocarnazzo [AT] ufic.it.
Ciao! :)

07 maggio, 2007 22:58  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home